Come scegliere il sacco a pelo da trekking - Notizie per appassionati di trekking - TRS International calze tecniche da trekking
TRS internationl
Notizie sull'abbigliamento tecnico
  28/05/2013
Scegliere il sacco a pelo per il trekking

Dopo un’escursione di trekking, il premio per l’escursionista è un buon riposo per prepararsi al giorno seguente.

Indispensabile quindi scegliere accuratamente un buon sacco a pelo (o saccoletto) per il trekking!

Prima considerazione è scegliere se si vuole un sacco a pelo da trekking in piuma o sintetico. Il sacco a pelo da trekking di piuma è leggero e comprimibile, ma diventa un problema se si bagna; il sacco a pelo da trekking sintetico è obbligatorio se ci si vuole accampare all’aria aperta, ma bisogna prestare attenzione a non sceglierlo scadente.

Assicurati di trattare bene i tuoi piedi durante il trekking! Scegli calze da trekking tecniche e traspiranti, che ostacolino la formazione di vesciche. Scopri subito la nostra linea di calze tecniche da trekking!  

La scelta del sacco a pelo da trekking dipende dall’utilizzo che se ne vuol fare, visto che ne esistono per ogni temperatura.
La normativa europea prEN 13537 permette di valutare il grado di resistenza alle temperature del sacco a pelo da trekking secondo questi livelli:
  • Temperatura Estrema: livello massimo di temperatura alla quale può resistere una donna di corporatura media senza rischio di ipotermia
  • Temperatura Limite di Comfort: la temperatura più bassa entro la quale un uomo, in posizione rannicchiata, può avere un equilibrio termico senza avere freddo
  • Temperatura Comfort: limite estremo di temperatura entro il quale una donna in posizione rilassata ottiene un equilibrio termico senza avere freddo.

Di solito si scelgono sacchi a pelo  la cui temperatura comfort coincide con quella del posto dove si userà il sacco a pelo da trekking.
 
Scegliere il sacco a pelo per il trekking
  • calze trekking
  • calze trekking
  • calze trekking